Mastopessi
mastopessi, riduzione seno cadente, aumento tono seno

Il seno subisce un’evoluzione spontanea e naturale verso un rilassamento o ptosi, la cui entità è variabile da un’individuo all’altro.

La ptosi mammaria è uno stato morfologico del seno. Le cause sono diverse:

  1. Fattori costituzionali

  2. Struttura ghiandolare

  3. Forma del seno

  4. Volume del seno

  5. Riduzione del volume ghiandolare

  6. Rilassamento cutaneo

INTERVENTO

L’operazione prevede la risistemazione del tessuto mammario, con spostamento dell’areola in una posizione più alta, con un aumento della consistenza della mammella e mediante una riduzione del tessuto cutaneo.

La mastopessia non comporta un aumento di dimensione della mammella. Nel caso fosse necessario un aumento di dimensione della mammella l’intervento potrà essere combinato con l’inserimento di protesi mammarie.

DOPO L’INTERVENTO

Dolore: il dolore non è forte; più comunemente viene avvertito un senso di fastidio
Gonfiore: presente dopo l’intervento, si riduce fino a scomparire nel giro di qualche giorno. Potrebbe persistere per qualche settimana una lieve forma di edema.
 

FASE PRE-OPERATORIA

E’ consigliabile non assumere contraccettivi.
 

FASE POST-OPERATORIA

Si consiglia riposo assoluto per poi incrementare l’attività nella seconda e terza settimana dopo l’intervento.